#BecomeOneOfTheMillion Part 2

... Ma basta un milione di persone?

 

 Ahimè, la verità è no. Portare le persone sugli alberi - anche se riusciamo a ottenere un milione - è solo una parte della storia. Perché non si tratta solo di mettere le persone sugli alberi; stiamo anche assicurandoci che ci siano abbastanza alberi in cui le persone possano entrare. Per noi, gli alberi sono ciò di cui si tratta - tutti loro, ognuno di loro - che si tratti di Giant Redwood o Mighty Oak, il larice europeo o il baobab africano, la gomma australiana o la mela umile, non discriminiamo ; li vogliamo tutti - tutti forniscono case per una miriade di specie e habitat per ecosistemi complessi; filtrano tutti la nostra aria; sono tutti degni e belli.

E così, parte del nostro impegno 2017 per la risoluzione #BecomeOneOfTheMillion del nuovo anno è quello di continuare il lavoro che facciamo sostenendo progetti di piantagione di alberi e schemi di protezione degli alberi. Ma non solo continuare: l'impegno è quello di aumentare le dimensioni! Renderlo più grande, migliore e più triste!

Come saprai, piantiamo già 3 alberi per ogni tenda che vendiamo ovunque nel mondo. Esatto, TRE alberi - nessuna tenda viene venduta senza un piccolo boschetto di alberi piantati in suo onore, neanche con WeForest, combattendo la desertificazione in Etiopia o con I progetti Eden, reimpianto di foreste che sono state distrutte in Madagascar. E finora abbiamo piantato circa 46,500 alberi. Ma questo è solo l'inizio. Perché 46,500 alberi non toccano nemmeno i lati. Vogliamo piantare decine di migliaia, decine di migliaia. Centinaia di migliaia. Forse anche milioni! E così ora scaliamo ...

A partire da gennaio 2017, mireremo a sostenere almeno un progetto di piantagione di alberi in tutti i continenti del mondo, ad eccezione dell'Antartide, che per ovvi motivi non ha alberi (abbiamo cercato solo per ricontrollare!). Uno in ogni continente. Forse anche due! Questa è la sfida.

"Cosa c'è di così difficile?" Ti sento dire. "Basta prendere il telefono e premere il pulsante sponsor."

Come se. No, non è così facile. Vedi, piantare alberi è una cosa. Chiunque può farlo. I miei figli lo hanno fatto l'anno scorso nel mio giardino sul retro. Accertarsi che sopravvivano è un'altra cosa (i miei figli non ce l'hanno fatta!). Dobbiamo controllare e ricontrollare che questi progetti siano reali - che siano progetti in buona fede, autentici di piantagione di alberi e di protezione degli alberi, non solo alcuni finti che siano verdi-buoni-buoni-espedienti-prendi-i- operazioni di denaro e lascia che gli alberi muoiano, come può essere il caso se non monitorate e convalidate. No, siamo nel vero affare. E quindi mireremo a lavorare con queste organizzazioni benefiche, assicurando che queste foreste di campionamento siano mantenute e sostenute. Seguiremo e monitoreremo i progressi, con rapporti mensili e aggiornamenti, foto e viaggi, se necessario. Cercheremo di lavorare con i governi, sia a livello nazionale che locale, per garantire che l'infrastruttura normativa sia lì per supportare questi progetti. Faremo in modo che vengano piantate solo specie autoctone, provenienti dalla zona locale, disperse naturalmente e che siano coinvolte le comunità locali. Faremo il possibile per farlo funzionare. Perché intendiamo affari. Siamo seri. Ci siamo dentro per il lungo raggio. E con il tuo aiuto, crediamo di poterlo fare. Pianteremo alberi. E puoi anche piantare alberi. Esci e prova. E parlaci di questo! Aggiungi al nostro conteggio! O se non puoi essere disturbato o non sai come, aiutaci a farlo. Aiutaci a creare case e habitat per le specie di tutto il mondo. Aiutaci ad aiutare il mondo a respirare di nuovo liberamente. Segui semplicemente la nostra storia e aiuterai #BecomeOneOfTheMillion.

12 gennaio 2017 - Jethro Shirley-Smith

Lascia un commento

Nota: i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.